DTA

Digital Theses Archive

 

Tesi etd-01162020-133617

Type of thesis
Master univ. II liv.
Author
PEZZELLA, ERIKA
URN
etd-01162020-133617
Title
Corporate Neuroscience: nuovi paradigmi applicati all'ambito aziendale
Structure
Istituto di Management
Course
Corsi Alta Formazione - MASTER IN MANAGEMENT OF INNOVATION - MAINS
Committee
relatore BARONTINI, ROBERTO
Tutor D'ARCANGELO, SONIA
Keywords
  • arte
  • BCI
  • EEG
  • ergonomia cognitiva
  • eye-tracker
  • finanza
  • fMRI
  • formazione
  • innovazione
  • laboratorio di neuroscienze
  • legale
  • marketing
  • neuroscienze
  • neuroscienze al servizio del business
  • neuroscienze per l'innovazione aziendale
  • risorse umane
  • salute
  • stress bracelet
Exam session start date
;
Availability
parziale
Abstract
Le Neuroscienze sono un insieme di discipline che studiano il sistema nervoso, con lo scopo di comprendere i meccanismi che regolano i processi di decision making in diversi contesti, da quello individuale alle organizzazioni complesse. Il tema è diventato di importanza cruciale in un contesto competitivo particolarmente instabile, caratterizzato da un rilevante cambiamento tecnologico associato alla digital transformation. Le aziende infatti – per svilupparsi e creare valore – devono non soltanto effettuare investimenti in tecnologie innovative (come l’intelligenza artificiale), ma devono attuare una trasformazione culturale, in grado di aumentare il potenziale delle persone, sia per quanto riguarda le competenze, sia relativamente alla capacità di interagire in maniera più efficace nell’ambito dei team e nel rapporto con il cliente.<br>Diversi sono i contesti in cui le Neuroscienze possono essere applicate alle realtà aziendali. Alcuni esempi sono: <br>- la formazione: conoscere i meccanismi che sottendono l’apprendimento dei collaboratori costituisce un’informazione chiave per le aziende. Ciò permette di realizzare corsi di formazione più adatti alle loro caratteristiche e sicuramente più efficienti;<br>- il marketing: studi neuroscientifici combinati con le classiche ricerche di mercato permettono oggi di realizzare annunci pubblicitari più impattanti e fidelizzare i clienti;<br>- la finanza: tramite le Neuroscienze è possibile comprendere i meccanismi che sottendono i processi decisionali degli investitori nel mercato.<br>Il presente lavoro si pone l’obiettivo di analizzare nuovi paradigmi applicati in ambito aziendale facendo emergere gli elementi di innovazione e il contributo che studi neuroscientifici, condotti all’interno di un’azienda, possono apportare all’impresa stessa. <br>L’elaborato, articolato in 3 capitoli, dopo una prima parte illustrativa su cosa sono le Neuroscienze e quali gli ambiti di applicabilità, descrive l’esperienza di stage avuta presso il Laboratorio di Neuroscienze di Intesa Sanpaolo Innovation Center. Il Laboratorio, che ha come partner scientifico la Scuola IMT Alti Studi Lucca, conduce sperimentazioni neuroscientifiche all’interno delle strutture della Banca, seguendo diverse attività di ricerca che possono riassumersi in quattro principali filoni:<br>- Marketing e Comunicazione per lo studio dell’efficacia della comunicazione relativa a prodotti e/o servizi;<br>- Learning e Formazione per la profilazione degli stili cognitivi applicati all’apprendimento;<br>- Risorse umane per l’analisi di strategie d’intervento mirate a reskilling o cambiamenti interni all’azienda;<br>- Human Computer Interface per lo studio dei meccanismi sottesi al decision making e all’interazione mente-computer.<br>Tra i diversi progetti portati avanti dal Laboratorio, l’elaborato descrive una particolare sfida, che è stata seguita da vicino durante il periodo di stage, ovvero una sperimentazione neuroscientifica sull’ergonomia cognitiva, con l’obiettivo di indagare il carico cognitivo, la reazione da tecnostress e l’effetto ageing associati al cambio di applicativo dei colleghi di Intesa Sanpaolo. In particolare, attraverso tre fasi principali: profilazione di un campione di colleghi, implementazione e validazione dell’efficacia di una strategia di intervento è stata svolta un’analisi dell’interazione uomo-computer per indagare come le tecnologie e gli applicativi impattino sullo stress delle persone in base ad età e genere verificando successivamente l’efficacia di specifiche forme di intervento.<br>
Files