DTA

Digital Theses Archive

 

Tesi etd-11282019-195751

Type of thesis
Master univ. II liv.
Author
MARRADI, TIZIANO
URN
etd-11282019-195751
Title
Management ambientale e simbiosi industriale nei cluster. Esempi di eco-innovazione nel Distretto Conciario di Santa Croce sull’Arno e nell’Area Industriale di Ponte a Egola.
Structure
Istituto di Management
Course
Corsi Alta Formazione - GESTIONE E CONTROLLO DELL'AMBIENTE: ECONOMIA CIRCOLARE E MANAGEMENT EFFICIENTE DELLE RISORSE
Committee
relatore DADDI, TIBERIO
Tutor CARLOTTI, DANIELA
Keywords
  • APEA
  • consorzio conciatori
  • Eco industrial parks
  • economia circolare
  • EMAS di distretto
  • pelle
  • PMI
Exam session start date
;
Availability
completa
Abstract
Nel panorama italiano ci sono tante piccole e medie imprese (PMI) che possono presentare le difficoltà tipiche nella gestione dei loro aspetti ambientali. Molte di queste si trovano in distretti industriali ben identificabili e presentano caratteristiche comuni non solo in fatto di produzione ma anche per quanto riguarda gli impatti ambientali. La logica di cluster permette, attraverso innovazioni legate al business model e non solo, di diffondere i concetti di ecologia industriale e simbiosi industriale attraverso quelli che vengono definiti Eco-Industrial Parks (EIP). Una serie di strumenti si sono susseguiti nel tempo seguendo le evoluzioni normative e una sempre maggiore attenzione alle tematiche ambientali che permettono anche alle PMI di poter usufruire dei vantaggi tipici di una azienda ben strutturata nella gestione dei loro aspetti ambientali grazie alla condivisione di informazioni, conoscenze, best practices, risorse capitali e umane, infrastrutture. <br>Da agglomerati industriali spesso nati senza un ben definito schema o logica, con in primo piano l’aspetto economico, si è giunti, grazie a azioni di simbiosi industriale che travalicano le logiche della singola impresa, a dimostrare i benefici in termini ambientali di cui non solo la singola azienda si può giovare ma l’intero distretto, arrivando addirittura anche ad una dimensione sovranazionale. L’implementazione di strumenti di gestione ambientale di varia natura permette oggi di affrontare da una nuova prospettiva l’annoso dibattito tra industria e ambiente. Questi consentono, infatti, di trovare soluzioni in grado di far coesistere aspetti di tutela ambientale e di attenzione alla qualità della vita di cittadini e lavoratori con aspetti di maggiore competitività delle organizzazioni aderenti. La loro applicazione nel Distretto Conciario di Santa Croce sull’Arno e nell’Area Industriale di Ponte a Egola ne è la dimostrazione più efficace.<br>
Files