DTA

Digital Theses Archive

 

Tesi etd-11282021-214855

Type of thesis
Master di Secondo Livello
Author
CERVELLI, FLAVIA
URN
etd-11282021-214855
Title
La sostenibilità nei progetti finanziati dalla Banca Mondiale. Un'analisi degli standards applicabili per gli studi di ESIA e RAP
Structure
Istituto di Management
Course
Corsi Alta Formazione - GESTIONE E CONTROLLO DELL'AMBIENTE: ECONOMIA CIRCOLARE E MANAGEMENT EFFICIENTE DELLE RISORSE
Committee
Tutor Dott.ssa CAMISANI, PAOLA
relatore Prof. TESTA, FRANCESCO
Keywords
  • Environmental and Social Impact Assessment
  • Infrastrutture energetiche
  • Resettlement Action Plan
  • Sostenibilità
  • World Bank Performance Standards
Exam session start date
15/12/2021;
Availability
completa
Abstract
La sostenibilità rappresenta un tema centrale nelle attività del Gruppo della Banca Mondiale, un elemento chiave di cui tener conto nel finanziare progetti e opere. L’analisi di questa rilevanza e dei principali standards e policies adottati è posta come obiettivo del presente Project Work. Lo scopo è, infatti, quello di riportare quanto appreso durante l’esperienza di stage vissuta all’interno del team di Hpc Italia s.r.l.. In questo contesto, all’interno del team di Permitting &amp; Sustainability, ho contribuito ai lavori preparatori per la redazione di studi di Environmental and Social Impact Assessment (ESIA) e Resettlement Action Plan (RAP) da presentare alla Banca Mondiale e per i quali è, dunque, richiesta l’applicazione di tali standards. Per la stesura di questo Project Work la metodologia utilizzata ha visto un approfondimento teorico attraverso l’analisi della letteratura esistente e la ricerca sul sito web della Banca, il tutto applicato alla descrizione dell’esperienza progettuale vissuta.<br><br>Le policies e gli standards hanno notoriamente un’applicazione generale e trasversale ai progetti a livello mondiale. Interessante è stato, quindi, comprendere come la loro applicazione si colleghi alla normativa nazionale o di livello europeo nel caso di Paesi membri dell’Unione come è il caso dell’Italia. Tale rispetto del quadro normativo deve, quindi, essere combinato nell’ottica di rispettare i requisiti di sostenibilità evidenziati dalla Banca Mondiale. Il progetto ELMED, su cui si basa l’esperienza progettuale, è tuttora in corso, per cui quanto presentato rappresenta una descrizione dei lavori preparatori che aiuteranno nella redazione degli studi di ESIA e RAP. Occorre tener presente che a tale progetto lavora un team di esperti provenienti da diverse aziende e Paesi, trattandosi di un progetto internazionale. All’interno di questo team sono stati individuati ruoli e compiti diversi da coordinare, in modo tale da raggiungere, collaborando, il risultato auspicato. Redigere studi nel rispetto di prescrizioni normative e, in questo caso, di standards richiede quale prerequisito un’analisi attenta e approfondita degli stessi. Tali standards includono, infatti, previsioni dettagliate e indicazioni da seguire per raggiungere l’obiettivo finale prefissato, ovvero identificare e mitigare il più possibile gli impatti ambientali e sociali che possano derivare dal progetto.<br>
Files