DTA

Digital Theses Archive

 

Tesi etd-11292017-174417

Thesis type
Master univ. II liv.
Author
MARTINELLI, CLAUDIA
URN
etd-11292017-174417
Title
il Doppler che salva il rene: un caso di fistola arterovenosa renale idiopatica
Corso di studi
ECOGRAFIA CLINICA ED APPLICAZIONI IN NEFROLOGIA
Commissione
relatore Prof. MEOLA, MARIO
Tutor Dott. MILANESI, FABIO
Tutor Dott.ssa PETRUCCI, ILARIA
Parole chiave
  • arteriografia
  • ecocolorDoppler
  • embolizzazione
  • fistola arterovenosa
  • malformazione arterovenosa
  • nefrectomia
  • rene
Data inizio appello
;
Disponibilità
parziale
Riassunto analitico
Le anomalie vascolari renali riconoscono un ampio spettro di manifestazioni patologiche, di differente eziologia.<br>Sono processi patologici che interessano vene e arterie del rene e includono le malformazioni artero-venose (MAV) e le fistole artero-venose (FAV). Le MAV costituiscono comunicazioni congenite tra arterie e vene sottoforma di un nido vascolare che sostituisce il letto capillare. Le FAV sono caratterizzate da una singola diretta comunicazione tra un&#39;arteria ed una vena, senza un interposto nido vascolare. <br>Queste lesioni possono presentarsi con una vasta gamma di segni e sintomi che variano dall&#39;ipertensione alle masse renali. <br>Il caso clinico da noi descritto sottolinea l&#39;importanza dell&#39;ECD renale nella tempestiva e corretta diagnosi differenziale tra MAV e FAV congenite in sede renale. Tale metodica di imaging, rispetto all&#39;indagine TC con mezzo di contrasto, è risultata non solo poco costosa, riproducibile, di rapida esecuzione e scevra da effetti collaterali ma ha altresì mostrato una miglior capacità diagnostica. Fondamentale è infatti la distinzione tra questi tipi di anomalie vascolari per definirne la condotta terapeutica. Le FAV del rene vengono trattate efficacemente tramite embolizzazione per via endovascolare, con la chiusura dell&#39;unico tramite di comunicazione tra arteria e vena, garantendo la preservazione di gran parte del parenchima renale, sacrificato invece in corso di nefrectomia, che costituisce spesso l&#39;unico trattamento risolutivo per le MAV.
File