DTA

Digital Theses Archive

 

Tesi etd-11302021-205503

Type of thesis
Master di Secondo Livello
Author
MOSCARIELLO, FRANCESCA
E-mail address
francescamoscariello94@gmail.com
URN
etd-11302021-205503
Title
Aspetti della regolazione del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani: il caso Alia Servizi Ambientali S.p.A.
Structure
Istituto di Management
Course
Corsi Alta Formazione - GESTIONE E CONTROLLO DELL'AMBIENTE: ECONOMIA CIRCOLARE E MANAGEMENT EFFICIENTE DELLE RISORSE
Committee
relatore Ing. CANOVAI, ALESSANDRO
Tutor Ing. GHEZZI, PAOLO
Keywords
  • ARERA
  • ATO
  • ciclo integrato dei rifiuti urbani
  • costi d'uso del capitale
  • costi operativi di gestione
  • entrate tariffarie
  • ETC
  • fattori di sharing
  • industrializzazione
  • limite alla crescita della tariffa
  • metodo tariffario rifiuti
  • MTR-2
  • omogeneizzazione
  • omogeneizzazione
  • PEF
  • qualità
  • qualità contrattuale.
  • qualità tecnica
  • standard di qualità
  • tariffe
Exam session start date
15/12/2021;
Availability
completa
Abstract
Il presente project work si sviluppa seguendo i tre pilastri della regolazione ARERA: qualità, tariffe e unbundling. Lo studio parte, pertanto, dall&#39;analisi dalla disciplina della regolazione della qualità del servizio di gestione integrato dei rifiuti urbani e si sposta successivamente sul meccanismo di determinazione delle entrate tariffarie, non trattando tuttavia la disciplina dell’unbundling, che al momento non risulta essere disciplinata dall’Autorità con specifico riferimento al settore dei rifiuti. <br>Tale attività di approfondimento è stata sviluppata al fine di supportare gli uffici di Alia Servizi Ambientali S.p.A. nell’analisi della normativa ARERA di recente emanazione. In particolare, per quanto riguarda la disciplina della qualità, tale studio è stato funzionale all’individuazione del gap esistente tra gli standard definiti da ARERA e quelli previsti dal Contratto di Servizio vigente, anche al fine di individuare il carico informativo necessario per adeguarsi alla disciplina definita dall’Autorità; per quanto riguarda la disciplina tariffaria, l’analisi del MTR-2 ha avuto l’obiettivo di valutare le variazioni del corrispettivo in un Comune dell’ATO Toscana Centro al variare dei diversi parametri, in particolare i fattori di sharing dei ricavi e i coefficienti per la determinazione del limite alle entrate tariffarie. Tali parametri sono stati introdotti dall’Autorità nel MTR-2 al fine di incentivare i gestori a migliorare la propria efficienza, concedendo loro di conseguire ricavi sfruttando le possibilità insite nelle singole fasi della filiera. <br>
Files