DTA

Digital Theses Archive

 

Tesi etd-12032018-101628

Type of thesis
Master univ. II liv.
Author
PAPINI, NICOLA
E-mail address
np87@hotmail.it
URN
etd-12032018-101628
Title
La riduzione dei rifiuti ed i progetti di responsabilità sociale d’impresa
Course
Gestione e Controllo dell'Ambiente: economia circolare e management efficiente delle risorse
Committee
relatore Dott. TESTA, FRANCESCO
Tutor Dott.ssa SAMMARCO VICTORIANO, SERENA
Keywords
  • Corporate Social Responsibility
  • CSR
  • economia circolare
  • Grande Distribuzione Organizzata
  • prevenzione rifiuti
  • responsabilità sociale
  • riduzione dei rifiuti
  • rifiuti
  • sostenibilità
  • supply chain
Exam session start date
;
Availability
completa
Abstract
Alcuni dei problemi comuni alla Grande Distribuzione Organizzata sono il grosso quantitativo di rifiuti prodotti, l’inserimento nel contesto sociale locale e la reputazione del marchio. Leroy Merlin Italia è una catena commerciale che vende prodotti per bricolage e arredo per la casa e come altri operatori nella GDO risente di questi problemi. Sul punto vendita di Leroy Merlin di Livorno è stata fatta un analisi su come ridurre queste difficoltà lavorando sulla prevenzione della formazione dei rifiuti e sui progetti di responsabilità sociale 'impresa. Per prima cosa si è analizzato come si formano i rifiuti, la loro attuale gestione ed in particolare si è approfondito il tema dei prodotti che vengono danneggiati nel corso della loro supply-chain chiamati démarqué. Conseguentemente si è aperta la possibilità di inserire parte di questi prodotti nell’ottica dei progetti di responsabilità sociale d’impresa che Leroy Merlin già sviluppa o è in corso di avviamento. Infatti un buon quantitativo di prodotti danneggiati che per vari motivi sono difficilmente impiegabili per la vendita può trovare una nuova applicazione prima di entrare nel ciclo dei rifiuti. Si crea così un vantaggio ambientale in termini di riduzione del quantitativo di rifiuto prodotto, un vantaggio economico per la riduzione del costo del rifiuto e un vantaggio sociale per l’ampliamento dei progetti di responsabilità sociale ottenendo così un ciclo più sostenibile. Sono state infine date delle indicazioni su come avviare e mantenere attivi questi cicli virtuosi nonché delle indicazioni sul processo di verifica.
Files